Esplora contenuti correlati

Aspettando il 4 novembre, presentazione del libro sul soldato ignoto di Parentini e Fiordispina

1 Novembre 2022

Giglioli e Fiaschi: “Così si ripercorre una storia poco conosciuta e si rivalutano le celebrazioni”
Mercoledì 2 novembre, alle 18.00, in Sala del Consiglio verrà presentato il libro “A Cento anni dal soldato ignoto. Tra celebrazioni, proteste fascismo e patriottismo a San Miniato e dintorni” di Manuela Parentini Delio Fiordispina. L’iniziativa, organizzata dal Comune di San Miniato, si inserisce nel cartellone degli eventi “Aspettando il 4 Novembre”, la giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate, che vedrà la partecipazione del sindaco Simone Giglioli e del consigliere delegato alla Memoria Michele Fiaschi. Nel volume si parla del clima degli anni Venti fra proteste e squadrismo nella nostra zona, dove si verificarono molte violenze da parte dei fascisti verso gli avversari politici, un periodo storico particolare dove anche la Giunta di San Miniato, socialista, come le altre del Comprensorio, dovette dimettersi sotto la pressione degli eventi. Nel libro si affrontano anche le motivazioni che portarono all’istituzione del Soldato Ignoto e le modalità con le quali l’allora amministrazione di San Miniato, insieme alle altre della zona, organizzarono una serie di manifestazioni, tentando impossibili pacificazioni anche attraverso il ricordo dei caduti nella Grande Guerra.

“Con questo incontro vogliamo non solo ripercorrere una storia a molti sconosciuta, ma anche rivalutare l’importanza delle celebrazioni del Soldato Ignoto, come momento di partecipazione popolare – dichiarano il sindaco Giglioli e il consigliere delegato Fiaschi -. Nel corso della serata avremo occasione anche di parlare della marcia su Roma di 100 anni fa e dell’avvento del Fascismo”.

Condividi: