Speciale Elezioni Europee e Comunali dell’8-9 giugno 2024

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 aprile 2024 sono convocati i comizi per lo svolgimento delle elezioni Europee e Comunali. Si voterà nella giornata di sabato 8 giugno […]

Esplora contenuti correlati

Assegno di maternità erogato tramite il Comune

Cos’è l’assegno di maternità di base

L’assegno di maternità di base, anche detto “assegno di maternità dei Comuni”, è una prestazione assistenziale concessa dai Comuni e pagata dall’INPS (art. 74 del decreto legislativo 26 marzo 2001, n. 51).

Chi ne ha diritto

Il diritto all’assegno, nei casi di parto, adozione o affidamento preadottivo, spetta a cittadini residenti italiani, comunitari o stranieri in possesso di carta di soggiorno di lungo periodo (CE).  L’assegno spetta solo entro determinati limiti di reddito, fissati annualmente.
I richiedenti non devono avere alcuna copertura previdenziale oppure devono averla entro un determinato importo fissato annualmente.
Inoltre non devono essere già beneficiari di altro assegno di maternità INPS ai sensi della legge 23 dicembre 1999, n. 488.

A chi presentare domanda

I residenti nel Comune di San Miniato devono presentare la domanda al Punto Informativo Unitario SdS (Servizi Sociali), al quale compete la verifica della sussistenza dei requisiti di legge per la concessione delle prestazione, entro sei mesi dalla nascita del bambino o dall’effettivo ingresso in famiglia del minore adottato o in affido preadottivo.
L’assegno non è cumulabile con altri trattamenti previdenziali, tranne se si ha diritto a percepire dal comune la quota differenziale, mentre è cumulabile con l’Assegno Unico e universale per i figli a carico erogato dall’INPS a partire dal 1 gennaio 2022.

Modulistica

La domanda di assegno di maternità va presentata su apposito modulo da scaricare dal sito della SdS  (scarica modulo)