Allerta Meteo – Codice Arancio

La Protezione Civile Regionale ha prolungato l’avviso di allerta meteo – codice ARANCIO – per pioggia, fino alla mezzanotte di sabato 23 gennaio Per maggiori informazioni: https://www.regione.toscana.it/allertameteo  

Esplora contenuti correlati

Gli eventi della Seconda Guerra mondiale

Durante la seconda Guerra Mondiale, San Miniato fu teatro di un sanguinoso evento che ha lasciato profonde ferite nella storia della città. Il 22 luglio 1944, all’approssimarsi degli Alleati, i tedeschi decisero di riunire gran parte della popolazione nel Duomo. Nella mattinata però un colpo di artiglieria squarciò la navata di destra. I morti furono 55, un centinaio i feriti, in gran parte donne, vecchi e bambini. Negli anni si sono susseguite le ipotesi che il colpo di obice fosse Tedesco o Alleato, anche se ormai pare assodato che il proiettile fosse stato un colpo errato dell’artiglieria Alleata. Una lapide nella navata destra del Duomo è stata posta a memoria di questa strage.

Di quest’avvenimento i fratelli Paolo e Vittorio Taviani entrambi nati a San Miniato, hanno preso spunto per la realizzazione nel 1954 di un film-documentario: San Miniato luglio ´44 , e nel 1982 per uno dei loro film più famosi “La notte di San Lorenzo”, girato in parte nella cittadina, nelle sue campagne e in parte ad Empoli. I Nazisti in ritirata si resero responsabili, il 23 luglio del 1944, anche della distruzione della Rocca di Federico II che da più di settecento anni dominava il Valdarno Inferiore.

Condividi: