Esplora contenuti correlati

Via Francigena, verso la fine di un’estate all’insegna dei cammini di solidarietà

2 Settembre 2021

Molte le iniziative a scopo benefico. Montanelli: “Un onore aver accolto queste delegazioni”
Camminare per passione, per ritrovare se stessi oppure per un’iniziativa di solidarietà. Sempre più appassionati, in questa lunga estate calda, hanno scelto il cammino, unico settore del comparto turistico che durante la pandemia ha retto il colpo; molti di questi pellegrini, però, sono passati da San Miniato, diretti a Roma, con l’obiettivo di promuovere progetti di inclusione o di beneficenza. E’ il caso dei due personal fundraiser sportivi, (due volontari che hanno deciso di raccogliere fondi per la loro causa) Massimo Pedersoli e Daniele Matterazzo che, lo scorso 25 agosto, hanno fatto tappa nella Città della Rocca e sono stati accolti dalla vicesindaco Elisa Montanelli, che si sono incontrati casualmente lungo la via Francigena e hanno deciso di ’unire le forze’ nel cammino.
Massimo Pedersoli è partito da Trieste in compagnia dell’amico Alessio per raccogliere per la Lega italiana Fibrosi Cistica, in un percorso che arriva fino a Santa Maria di Leuca. L’iniziativa Vivi ogni respiro è un progetto di pellegrinaggio a piedi per la sensibilizzazione sulla fibrosi cistica con relativa raccolta fondi in favore della LIFC, portato avanti da Pedersoli.
Daniele Matterazzo invece è impegnato per Fondazione Salus Pueri con lo scopo di promuovere progetti e raccogliere fondi per la pediatria di Padova, ed è l’ideatore dell’iniziativa “In cammino per la pediatria di Padova”, un cammino partito il 5 agosto dalla Valle D’Aosta e diretto a Roma.
Il 26 agosto ha invece fatto tappa a San Miniato la delegazione “InSuperAbile”, accolta dal sindaco Simone Giglioli e dalla giunta, una staffetta di 1000 chilometri che è partita dal Gran San Bernardo il 14 agosto lungo la via Francigena e arriverà a Roma il 12 settembre. I protagonisti di questo viaggio (a cui chiunque potrà unirsi) sono vari gruppi di camminatori o ciclisti con patologie o disabilità che si sono alternati percorrendo alcune tappe del cammino e scambiandosi un simbolico testimone. Il nome dell’iniziativa è nato dall’idea di dar vita a una staffetta dell’Inclusione per Superare ogni disAbilità. Un’occasione per dimostrare quanto sia importante unire le forze quando si toccano temi significativi come l’inclusione e la solidarietà che coinvolge diverse associazioni: la ASD Rosa Running Team, la squadra dilettantistica che accoglie atleti con disabilità e patologie, Se Vuoi Puoi che attraverso lo sport tende una mano ai malati di sclerosi multipla e PedalAbile, l’associazione fondata da Roberto e Riccardo, padre e figlio, “abile e Super abile”.
“Questo 2021 si annunciava l’anno della Francigena e così è stato – spiega la vice sindaco Elisa Montanelli -. La più importante via di pellegrinaggio italiana ha compiuto 20 anni e ha celebrato questo anniversario con il grande evento itinerante, Road to Rome 2021 che, lo scorso 23 agosto ha fatto tappa a San Miniato con una grande festa organizzata insieme alle associazioni che hanno voluto accogliere la delegazione diretta nella Capitale. Sulla scia di questa iniziativa ne sono nate altre, molte a sfondo solidale e benefico, che si sono fermate nella nostra città; per l’amministrazione comunale è stato un vero onore poterle accogliere e poter donare loro un omaggio in ricordo di questa tappa. Ciascuna di queste persone ci ha raccontato una storia, ognuna diversa ma tutte ugualmente ricche di grande umanità e condivisione. Abbiamo investito molto nel tratto che percorre il nostro territorio perché crediamo che il cammino rappresenti un importante sbocco per la crescita del turismo lento, in costante aumento, ma soprattutto perché possa incentivare ed attrarre iniziative come queste, che promuovono finalità sociali, messaggi di speranza, inclusione e che pongono l’attenzione sulle molte patologie rare e dimenticate. A tutti questi pellegrini auguro un buon cammino, le porte della nostra Città sono sempre aperte per la solidarietà”.
Condividi: