Esplora contenuti correlati

Servizi Demografici, sabato 23 si inaugura la nuova sede nell’ex spazio Coop a San Miniato Basso

19 Ottobre 2021

Giglioli: “Uno spazio organizzato al meglio, all’avanguardia in termini di accessibilità e accoglienza” 
Tutto pronto per l’inaugurazione dei nuovi locali destinati ai Servizi Demografici del Comune di San Miniato, prevista per sabato 23 ottobre, alle ore 11.00, alla presenza del sindaco di San Miniato Simone Giglioli e di Daniela Mori presidente del Consiglio di Sorveglianza di Unicoop Firenze. Una sede completamente rinnovata, ubicata a San Miniato Basso (in via Aporti 23/A), nei locali dell’ex Coop, dove sono stati trasferiti e ricollocati tutti gli uffici che si trovavano in via dei Beccai. Gli spazi, di proprietà di UniCoop Firenze, grazie ad un contratto di comodato d’uso gratuito a tempo indeterminato, sono stati dati in gestione al Comune che ha così ricollocato tutti servizi demografici (anagrafe, stato civile ed elettorale), all’interno di uno spazio complessivo di ben 492 metri quadrati, suddiviso su due livelli, per il quale dovrà pagare solo alcune spese condominiali annue.
“I locali ci sono stati messi a disposizione dalla Coop già sistemati, insieme a due posti auto sul retro e un locale tecnico; il Comune ha acquistato gli arredi e realizzato la suddivisione degli spazi interni, sulla base delle esigenze dei nostri servizi – spiega il sindaco Giglioli -. Prima fra tutte la suddivisione degli sportelli di accesso per i cittadini, dagli uffici dei dipendenti e dagli archivi, oltre ad avere locali con la completa accessibilità per i disabili”.
Al piano terra è stato realizzato un front office con sei postazioni di lavoro al pubblico, oltre ad alcuni uffici, l’archivio e una zona riunioni; al piano superiore ci sono gli altri uffici, la sala per la celebrazione dei matrimoni e altre stanze di servizio. L’immobile è stato messo in sicurezza grazie all’installazione di grate metalliche alle finestre al piano terra, alla realizzazione dell’impianto di allarme e all’acquisto di apparecchiature elettroniche per l’espletamento delle pratiche, il tutto con un costo complessivo di circa 45mila euro.
“Avevamo necessità di dare una sede più grande ai servizi demografici e finalmente adesso questo percorso, iniziato un po’ di tempo fa, è diventato realtà – dichiara ancora il sindaco -. Ringrazio l’UniCoop Firenze per la collaborazione dimostrata e per aver accolto le nostre esigenze, gli uffici comunali che hanno lavorato assiduamente per un trasloco che è stato molto complesso, mi auguro che i cittadini da oggi possano godere di questo nuovo spazio che è all’avanguardia in termini di accessibilità e accoglienza”.
Condividi: