Esplora contenuti correlati

Premiati dal Comune i ragazzi “volanti” della SpinKids Academy

27 Febbraio 2021

Giglioli e Arzilli: “Grazie di portare in alto il nome di San Miniato”
Sono undici giovanissimi ragazzi accomunati dalla passione per la danza e per le acrobazie. Sono i Flying Kids, i ballerini della SpinKids Academy di San Miniato Basso, diretta da Adriano Cioni, un gruppo di break dance nato in seno alla scuola Ego Latino di San Miniato Basso, che oggi sono stati accolti dal sindaco di San Miniato Simone Giglioli e dall’assessore Loredano Arzilli per una mattinata molto speciale. Sascia Sostegni, Matteo Leone, Jacopo Cappelli, Niccoló Covati, Damiano Paoli, Mattia Meloni, Tommaso Meloni, Daniel Gusanu, Leonard Ndou, Diego Baldinotti e Cesare Baldinotti sono stati ricevuti in Palazzo Comunale e premiati per il loro talento mostrato durante la partecipazione ad importanti programmi televisivi, ultimo in ordine di tempo Italia’s Got Talent, alla fine di gennaio. In soli 100 secondi di tempo i Flying Kids sono riusciti a convincere all’unanimità tutti i giudici (Mara Maionchi, Joe Bastianich, Federica Pellegrini e Frank Matano) considerati un esempio per le nuove generazioni e un modello positivo di aggregazione attorno a una sana passione comune. I ragazzi non sono nuovi a partecipazioni televisive, a gennaio 2020 furono ospiti, in prima serata su Rai1, del programma “Il cantante mascherato” condotto da Milly Carlucci, mostrando un grande talento che non è certo passato inosservato.
“Volevamo incontrare questi ragazzi per congratularci con loro e ringraziarli di portare in alto il nome della Città di San Miniato – dichiarano il sindaco Giglioli e l’assessore Arzilli -. Ormai sono conosciuti in tutta Italia, vincendo competizioni importanti e sfidandosi contro le migliori crew anche all’estero, per questo non potevamo lasciarci sfuggire l’occasione di consegnargli un riconoscimento dell’amministrazione comunale che vuole essere anche un invito a proseguire su questa strada, continuando a dare il meglio di loro”.
Condividi: