Speciale Elezioni: turno di ballottaggio del 23-24 giugno per l’elezione del Sindaco

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 aprile 2024 sono convocati i comizi per lo svolgimento delle elezioni Europee e Comunali. Per il turno di ballottaggio per l’elezione del sindaco, […]

Esplora contenuti correlati

Ponte a Egola, la nuova biblioteca e il Centro Vocintransito aprono i battenti

12 Luglio 2023

La nuova biblioteca e il Centro Vocintransito di Ponte a Egola adesso sono realtà. In tanti al taglio del nastro nel nuovo presidio della cultura in piazza Guido Rossa, locali funzionali e centrali, a disposizione di tutta la frazione e non solo. Ad inaugurare questi spazi sono stati il sindaco Simone Giglioli, insieme agli assessori Loredano Arzilli e Giulia Profeti che hanno curato nel dettaglio le delicate fasi di trasloco e l’allestimento dei nuovi spazi, adatti alle attività sia della biblioteca, in grado di ospitare da sola 12mila volumi degli oltre 73mila che compongono l’intero patrimonio comunale, sia del centro giovani, dopo cinque anni di stop. “Siamo molto soddisfatti di questa nuova collocazione della biblioteca, che offre locali più ampi, completamente attrezzati e ubicati al centro della frazione, con un ampio parcheggio di fronte – spiegano gli amministratori -. Se da un lato questa situazione ci consente di aver migliorato notevolmente l’allestimento e gli spazi destinati alla biblioteca, andando così anche ad integrare i servizi offerti, dall’altro ci permette anche di riattivare il Centro Vocintransito, la vera novità di questo importante progetto”. Chiuso dal 2018 per alcuni problemi strutturali che riguardavano la vecchia sede, il Centro di fatto non aveva più potuto riaprire, in seguito anche a causa delle complesse vicende legate al covid. “Volevamo uno spazio che ci garantisse una migliore accessibilità per i giovani e per questo abbiamo pensato ad una delle zone più baricentriche e frequentate di tutta la frazione – proseguono gli amministratori -, con molti plessi scolastici vicini, ma anche un luogo capace, insieme alle biblioteche di San Miniato e San Miniato Basso, di incarnare quel progetto di cultura diffusa su tutto il territorio che, come amministrazione, stiamo cercando di proporre. Un ringraziamento al dirigente del Settore 4 Paolo Togninelli, al personale dei servizi bibliotecari, dell’ufficio servizi scolastici, del ced, della mensa e del magazzino comunale che hanno reso possibile questo progetto e un grazie speciale a Pasticceria Gateau, Pasticceria Millevoglie, Bar Marisa, Fiori 95metriquadri e gli Space Slippers Riccardo Zini e Giuseppe Alberti”.