Speciale Elezioni Europee e Comunali dell’8-9 giugno 2024

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 aprile 2024 sono convocati i comizi per lo svolgimento delle elezioni Europee e Comunali. Si voterà nella giornata di sabato 8 giugno […]

Esplora contenuti correlati

Polizia Municipale: nel 2023 aumentano incidenti e violazioni ambientali

30 Gennaio 2024

L’attività 2023 svolta dagli agenti di Polizia Municipale del Comune di San Miniato si è concentrata sulla sicurezza stradale e sulle violazioni ambientali. A presentare i numeri dell’anno appena concluso sono il sindaco Simone Giglioli, l’assessora alla Polizia Municipale Elisa Montanelli e il comandante Dario Pancanti che hanno tradotto in cifre quanto è stato fatto.

Nel 2023 sono state svolte 31.234 ore complessive di lavoro dai 24 agenti di Polizia Municipale del Comune, di cui 17.834 dedicate ai servizi esterni e 13.400 ai servizi interni. “Nel 2023 i controlli per violazioni del codice della strada e per violazioni ambientale hanno impiegato una buona parte dell’orario di servizio del nostro personale, che ha pattugliato i principali accessi al territorio e controllato le zone ritenute maggiormente a rischio abbandoni – spiega il comandante Pancanti -. Con il lento ritorno alla normalità, anche la circolazione sulle strade ha fatto registrare un incremento del numero di infrazioni, salito anche per le multe della Ztl, e del numero di incidenti che ha ripreso a salire”. In numeri possiamo osservare un incremento importante del numero infrazioni (dalle 3.325 del 2022 siamo passati alle 11.726 del 2023, +71,64%), con un conseguente aumento di accertato sulle infrazioni di circa 719mila euro (con l’accertato totale che si assesta intorno al milione di euro), e una crescita del numeri di incidenti stradali: dai 132 del 2022, nel 2023 siamo passati a 158 (+22%) con un incremento del numero di punti decurtati, 2.498 contro i 2.060 dell’anno precedente. 320 le persone coinvolte (+11% nel 2023), delle quali 55 ferite.

Tra le attività di polizia amministrativa si registra un aumento del numero di autorizzazioni per l’utilizzo del suolo pubblico (da 87 si passa a 153), mentre rimangono pressoché invariate quelle per trasporti eccezionali (da 27 diventano 26). L’attività di polizia giudiziaria subisce un lieve incremento: scende il numero di denunce ricevute al Comando (da 25 si passa a 20 nel 2023), mentre quello delle attività delegate da altre forze dell’ordine (da 44 diventano 52).
Cala il numero di sanzioni per reati di tipo ambientale. Nel 2023 sono state accertate 88 violazioni complessive contro le 141 del 2022 (-37,5%); di queste 58 hanno riguardato l’abbandono di rifiuti mentre, nel 2022, erano state 70 (-15,4%).

“Si tratta dei due i dati sui quali abbiamo posto maggiormente l’attenzione, da un lato il numero di violazioni al codice della strada che crescono in maniera significativa per l’entrata in vigore della Ztl in centro storico e poi l’abbandono dei rifiuti che invece sta lievemente calando, anche se questo non significa che stia regredendo il fenomeno dell’abbandono – spiega l’assessora Montanelli -. Questi dati ci restituiscono il quadro complessivo di un’attività che si è concentrata in modo particolare sull’intensificazione dei controlli e dei pattugliamenti in certe aree. Le entrate, derivate dall’accertato complessivo, hanno visto un incremento di circa 719mila euro, un dato enorme che deriva in larga parte dalle multe per gli accessi in Ztl, mentre gli incassi complessivi dei parcheggi (324 stalli blu e 12 parcometri), oltre 99mila euro, hanno registrato un +6,8% rispetto al 2022″. Cala il numero dei veicoli rimossi: nel 2023 sono stati 52 contro i 56 del 2022.

Il numero di telecamere attualmente installate sul territorio comunale è lo stesso: si tratta di 53 dedicate alla videosorveglianza, 3 delle quali si trovano al Liceo “Marconi” e 4 all’IT “Cattaneo”, grazie ad un progetto della Prefettura di Pisa per il controllo delle aree a rischio, e 12 di lettura targa. “Le telecamere non registrano solo il passaggio delle auto, ma anche ciò che succede di fronte all’obiettivo, perché servono sia per la lettura delle targhe, sia per la videosorveglianza, detta anche azione ‘di contesto’ – spiega il comandante Pancanti. Il servizio è utile per la repressione dei crimini (come i borseggi) e per condurre indagini su possibili malviventi in azione o in fuga. Sono efficaci anche per prevenire eventuali reati futuri. Inoltre le strade sono monitorate statisticamente e possiamo notare i flussi di auto nelle diverse zone”.

Come si è visto dai numeri in drastico aumento delle infrazioni, l’entrata in vigore della Ztl ha cambiato lo scenario sia di una parte dell’attività della Polizia Municipale che ha modificato il controllo del centro storico, sia per quanto riguarda gli effetti che i varchi attivi comportano. Dal 1 settembre 2022 sono state rilasciate 1.581 autorizzazioni, di queste, quelle valide ad oggi sono 710. L’amministrazione ha esteso l’area di residenti che possono richiedere l’accesso libero, in modo da agevolare i residenti, oltre ad aver deciso di attivare i varchi dalle 21 anziché dalle 20, in modo da agevolare gli esercenti. “I dati ci raccontano il primo anno intero di piena attività della Ztl – spiega l’assessora Montanelli -. E’ chiaro che sono numeri importanti, ma sono anche numeri nuovi, che non hanno cioè un pregresso e che vanno valutati all’interno di un contesto più ampio e su un periodo più lungo. Le modifiche che ci apprestiamo ad effettuare, saranno i primi correttivi in atto da quando sono attivi i varchi, e si tratta di interventi concertati con residenti ed esercenti, attraverso incontri e un costante dialogo con l’amministrazione”.

“L’attività della Polizia Municipale, variegata e fondamentale per tutto il nostro territorio, con questi dati ci restituisce un quadro chiaro di com’è attualmente la situazione a San Miniato – dichiara il sindaco di Simone Giglioli –. Le cifre ci dicono che è necessario porre ancora di più l’attenzione su alcune situazioni di viabilità, di sicurezza stradale e di contrasto all’abbandono dei rifiuti, una piaga difficile da sconfiggere. All’interno di necessità che in questi anni si sono profondamente modificate, come amministrazione abbiamo portato avanti i grandi progetti che interessano il nostro territorio, penso ad esempio alla Ztl, che ci permette di gestire i flussi di traffico in centro storico, insieme alla videosorveglianza sul territorio, uno strumento irrinunciabile per il controllo – e conclude –. Ringrazio il comandante Dario Pancanti per il grande lavoro svolto affiancando l’amministrazione, la Polizia Municipale è presente e ha strumenti all’avanguardia per gestire la propria attività; accanto a questo è però necessario che i cittadini facciano la loro parte, facendo prevalere il senso civico e mantenendo alta la collaborazione con l’amministrazione comunale”.