Esplora contenuti correlati

4. I monti che vennero dal mare: Balconevisi – Collegalli

Descrizione

Balconevisi è un antico borgo del contado Sanminiatese,già noto come Valconevisi,che divide la valle dell’Egola dalla valle del Chiecina. In questo scenario di grandiosi fenomeni naturali possiamo iniziare a vedere sotto la pelle del nostro territorio per scoprire la fantastica storia di queste colline, dove milioni di anni fa c’era il mare.
Inoltrandosi lungo il sentiero che collega Balconevisi a Collegalli,possiamo rivivere le storie “scritte” negli strati delle rocce e perdersi in uno scenario di paesaggi sconfinati che a ovest giungono fino alle estreme propaggini dell’Alta Valdera e a est lambiscono, nelle giornate limpide, perfino i contrafforti del Pratomagno. Facendo un salto indietro, lungo il percorso, nel tempo di circa 5 milioni di anni, possiamo immaginare di passeggiare sulla spiaggia di un mare dalle acque calde e ricche di vita, popolate da svariate specie di molluschi (molti dei quali ora estinti), ma anche da temibili squali ed enormi balene, voraci predatori lunghi più di venti metri.
‘Leggere’ le rocce presenti in questa zona ci permette di capire come queste colline si sono originate, quale ambiente e clima fossero presenti, quali animali e piante popolarono questi luoghi nel corso di milioni di anni.

Dove

Lungo la strada che da La Serra si dirige verso Corazzano, si trova una deviazione sulla destra (prima del ristorante Genovini) che conduce all’abitato di Balconevisi. Alla fine dl paese si para un bivio e la strada sterrata sulla sinistra porta, tutta lungo il crinale che divide l’Egola dal Chiecina, fino alla fattoria Collegalli, già nel territorio di Montaione.

Lunghezza e tempi di percorrenza

Il percorso è lungo circa 5 km e ha una durata di due ore e mezzo.
L’itinerario può aver il suo punto di partenza presso la piazza di Balconevisi e da lì proseguire fino a Collegalli.

Condividi: