Esplora contenuti correlati

Nido d’infanzia “Pinocchio”, approvato il progetto di fattibilità del nuovo edificio

14 Maggio 2021

Costruito nel 1970 è il primo nato. Giglioli: “Pronti per partecipare al bando ministeriale”
Via libera della giunta comunale all’approvazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica del nuovo nido d’infanzia “Pinocchio” di San Miniato Basso. L’edificio di via Pulci, il primo ad essere stato costruito nel 1970, verrà demolito e ricostruito sullo stesso terreno, in modo da ottenere una organizzazione degli spazi in linea con le ultime normative e nel rispetto delle linee guida dei servizi all’infanzia. “Il nido d’infanzia di San Miniato Basso è il primo nato, attivo dal 1980, quando erano pochi i Comuni in Italia che potevano vantare un servizio del genere, e oggi è una vera e propria istituzione – dichiara il sindaco di San Miniato Simone Giglioli -. L’anno scorso dovevamo festeggiare i 40 anni dalla sua nascita ma il Covid ce lo ha impedito. Spero che quest’anno si possa recuperare perché è un compleanno molto sentito non solo dai residenti di San Miniato Basso ma da tutta la comunità. Oltre ad essere il primo nato, infatti, è anche il nido che vanta il più alto numero di iscritti, ed è quindi necessario mettere in atto questo intervento di rifacimento completo, un regalo che vorremmo fare per festeggiare questi quattro decenni di attività, con una bella festa che riunisca tutti i protagonisti di ieri e oggi per celebrare degnamente questa ricorrenza”.
Lo studio approvato affronta anche l’aspetto economico relativo alla nuova costruzione e stima la realizzazione complessiva del progetto – comprensivo di arredi – in 1,8 milioni di euro. “Grazie a questo ulteriore passo in avanti possiamo partecipare al bando e richiedere il contributo al Ministero – spiega ancora il sindaco -. Questo tipo di operazioni seguono i tempi della pubblica amministrazione che, lo sappiamo, non sono veloci; tuttavia, grazie a questo atto, ci avviamo verso la realizzazione di una struttura di cui, sono convinto, beneficerà l’intera comunità di San Miniato”.
Condividi: