Speciale Elezioni: turno di ballottaggio del 23-24 giugno per l’elezione del Sindaco

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 aprile 2024 sono convocati i comizi per lo svolgimento delle elezioni Europee e Comunali. Si voterà nella giornata di sabato 8 giugno […]

Esplora contenuti correlati

La Circolare dei Castelli cresce e coinvolge più persone nell’idea di “Museo per tutti”

19 Febbraio 2024

Un convegno per riflettere sullo sviluppo di un’offerta culturale trasversale e inclusiva, un programma di visite guidate che abbraccia studenti, bambini, adulti e persone con disabilità, un nuovo modo di promuovere il territorio.
Per la terza edizione “La Circolare dei Castelli”, organizzata dal Sistema Museale del Valdarno Inferiore, si allarga amplificando il suo raggio d’azione. Oltre all’iniziativa che accompagna i visitatori alla scoperta degli antichi borghi e dei piccoli musei del Valdarno, che si svolgerà nelle quattro domeniche del mese di aprile, il progetto si estende andando a coinvolgere soggetti diversi con appuntamenti mirati.

Le mini gite si svolgeranno sempre allo stesso modo, con l’obiettivo di offrire una nuova opportunità a cittadini e turisti di visitare il territorio del Valdarno e scoprirne le particolari bellezze, attraverso un ciclo di visite guidate con trasporto bus/navetta coordinato e gratuito ai quattro centri storici di Castelfranco di Sotto, Montopoli in Val d’Arno, San Miniato e Santa Maria a Monte. Rispetto alle scorse edizioni ci saranno percorsi nuovi e offerte culturali diverse.
Le visite dureranno tutta la giornata, dalla mattina al tardo pomeriggio, e toccheranno i quattro Comuni nel corso di quattro giornate, ognuna dedicata a due centri storici diversi. I tour saranno guidati da personale specializzato e/o dai direttori scientifici dei vari musei. Sarà una preziosa occasione per scoprire angoli e aspetti meno conosciuti del patrimonio culturale locale.

La kermesse parte sabato 24 febbraio con un convegno organizzato presso il Teatro della Compagnia di Castelfranco di Sotto. Una giornata formativa dedicata al tema dell’accessibilità ai musei dal titolo “Musei per tutti. Idee, riflessioni, prospettive per una cultura accessibile e inclusiva”.
Un’occasione di confronto nata dall’esigenza di sviluppare sempre più attività didattiche che vadano incontro alle necessità di fasce di pubblico con particolari esigenze. Questo tipo di offerta è già partita dal 2022, a livello sperimentale, con la costruzione di una prima rete di stazioni per l’espletamento di esperienze tattili di visita per ipo-vedenti o non-vedenti, attraverso la realizzazione di stampe 3D di alcuni reperti archeologici. L’attenzione per le esigenze di fruizione dei musei da parte di un pubblico con disabilità è poi proseguita e sono stati realizzati supporti per l’allestimento e il posizionamento nei vari musei delle suddette stampe 3D di reperti archeologici con scritte in linguaggio Braille.
Il convegno, attraverso un momento di riflessione e confronto tra i musei del Valdarno, la Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa, le Amministrazioni Comunali, la Diocesi di San Miniato e le scuole del territorio, sarà l’occasione per comporre un quadro sulla disabilità nelle nostre comunità, ascoltarne le esigenze e iniziare a sviluppare conseguenti risposte con percorsi museali dedicati.

In questo percorso di apertura verso i pubblici speciali, il Sistema Museale ha deciso inoltre di realizzare delle visite guidate al Centro Storico e ai musei di Santa Maria a Monte riservate agli ospiti dei Centri Diurni “Il Mulino” di San Miniato e “La Farfalla” di Castelfranco di Sotto che si svolgeranno il 2 e 9 marzo.
A questi nuovi appuntamenti si aggiungono poi delle visite dedicate alle scuole dove saranno gli studenti stessi a calarsi nei panni delle guide. Nella proposta, alcune classi del territorio si formeranno, con l’aiuto dei loro insegnanti e degli operatori museali, per guidare nel proprio centro storico una classe ospite, proveniente da uno degli altri comuni della Rete Museale del Valdarno di Sotto, che a sua volta, ricambierà la visita guidata.

La pianificazione dell’attività e la preparazione degli studenti presuppone naturalmente la collaborazione del personale docente degli istituti scolastici, con i quali il personale dei musei s’interfaccerà per coordinare le varie fasi del progetto. Questa attività coinvolgerà, in via sperimentale quest’anno, studenti e studentesse di una classe prima della Scuola Secondaria di primo grado di Castelfranco che farà da Cicerone e sarà ospite di una classe omologa di San Miniato. Mentre una classe, sempre delle scuole secondarie di primo grado di Santa Maria a Monte farà da Cicerone e poi successivamente sarà ospite di una classe omologa di Montopoli.
Un vero e proprio scambio culturali tra i comuni.

PROGRAMMA
Domenica 7 aprile 2024Da Montopoli in Val d’Arno a Castelfranco di Sotto
La mattina: alla scoperta del castello di Montopoli e delle sue ‘carbonaie’. Visita del borgo, del castello e del museo civico. Il pomeriggio: “Sulla Via Francigena a Galleno”, percorso accompagnato da guide specializzate alla scoperta degli aspetti storici e naturalistici della strada medievale presso la Grasse Geline da cui transitò Filippo Augusto re di Francia nel 1191.

Domenica 14 aprile 2024Da San Miniato a Castelfranco di Sotto
La mattina: “San Miniato tra arte e storia”, visita alla scoperta della ricca collezione del Museo dell’Arciconfraternita della Misericordia, ospitata nello storico palazzo Roffia e visita della Rocca di Federico II, collocata sul punto più alto della città, da cui si può godere di uno splendido panorama. Il pomeriggio: tour di “Castelfranco e le sue Chiese”, visita del borgo, della Collegiata e delle chiese nascoste del centro storico. “La storia di Castelfranco attraverso i documenti dell’Archivio Storico”: incontro con lo storico castelfranchese Giancarlo Nanni.

Domenica 21 aprile 2024Da Santa Maria a Monte a Montopoli in Val d’Arno
La mattina: “La Villa Medicea de Le Pianore tra storia, arte e natura”, visita guidata alla scoperta della Villa Medicea del Granduca Ferdinando I progettata dal Buontalenti. Percorso sull’anello naturalistico de “Le Pianore”, con il bosco di querce delle Cerbaie e il tratto meridionale dell’antico Lago di Sesto, ai margini della più estesa sfagneta del territorio. Il pomeriggio: “Sulle tracce dell’antico castello di Marti”, visita al Bastione, alla Pieve di Santa Maria Novella, all’Antiquarium.

Domenica 28 aprile 2024Da San Miniato a Santa Maria a Monte
La mattina: alla scoperta degli “Ordini Religiosi a San Miniato”, visita alle Chiese della Santissima Annunziata (La Nunziatina), dei Santi Iacopo e Lucia (San Domenico), del Monastero delle Clarisse di San Paolo, di San Francesco e del Museo Diocesano;. Il pomeriggio: “La città sotterranea di Santa Maria a Monte”, visita guidata alla scoperta di cavità naturali, cantine, cunicoli sotterranei, cisterne e pozzi del centro storico, rimasti inalterati nonostante il trascorrere dei secoli. Un tracciato nato con l’iniziale funzione di rete idrica e militare, usufruibile dagli abitanti del castello soprattutto in caso di assedio.

La partecipazione alle 4 domeniche di aprile è gratuita ma la prenotazione è obbligatoria entro le ore 17,00 del giorno antecedente il giorno della visita (massimo 25 partecipanti).
Il pranzo è libero.
Le partenze degli autobus sono previste alle ore 9,30/10 dalla PAM di San Miniato Basso e alle ore 09,45/10,15 dalla stazione di San Romano.

Per info e prenotazioni: circolaredeicastelli@gmail.com, 328/1289087.
Per maggiori informazioni: www.valdarnomusei.it

Allegati

File Descrizione
jpg Locandina convegno