Esplora contenuti correlati

“Io non rischio”, Comune in prima linea per la campagna sulle buone pratiche di Protezione Civile

19 Ottobre 2021

Domenica stand in piazza a Ponte a Egola e dirette sulla pagina Facebook dedicata
La Misericordia di San Miniato, la Vab di San Miniato e la Croce Rossa di Ponte a Egola, in collaborazione con il Comune di San Miniato, anche quest’anno aderiscono a Io non rischio, la campagna di comunicazione sulle buone pratiche di Protezione Civile promossa dal Dipartimento della Protezione Civile, Ingv-Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Anpas-Associazione Nazionale delle Pubbliche Assistenze e ReLUIS-Consorzio interuniversitario dei laboratori di Ingegneria sismica. Le associazioni della Protezione Civile comunale sono chiamate a informare ed educare i cittadini sulle pratiche da tenere quotidianamente e nei momenti di allerta, per non esporre la propria vita e quella degli altri a rischi inutili. Sul territorio, in particolare si parlerà di rischio idrogeologico, ovvero di come comportarsi in caso di esondazione dei corsi d’acqua, alluvioni o straripamenti.
“Il nostro è un territorio a rischio soprattutto per l’assetto idrogeologico – spiega l’assessore alla Protezione Civile, Marzia Fattori –. Storicamente siamo soggetti a esondazioni in modo ciclico, basti pensare al 2014, a quello che accadde nel bacino di Roffia, oppure al 1966, quando esondò l’Arno o al 1993 quando toccò all’Egola, eventi dei quali ci sarà modo di parlare anche domenica. Dopo l’edizione del 2020, realizzata solo on line, in piena pandemia, quest’anno siamo felici di tornare in piazza, pur mantenendo però i canali informativi che il web ci consente di utilizzare”. L’appuntamento è per domenica 24 ottobre, dalle 10.00 alle 18.00, in piazza Garibaldi a Ponte a Egola dove ci sarà la piazza fisica dell’evento, uno spazio gestito dalle associazioni di Protezione Civile, dal quale verranno date informazioni ai cittadini e nasceranno le dirette che saranno poi trasmesse sulla pagina Facebook “Io non rischio 2021”, durante tutta la giornata. Ci sarà anche la possibilità di vedere filmati e consultare altro materiale in digitale che racconta la storia del territorio dal punto di vista degli eventi alluvionali.
“Si tratta di un’occasione importante per illustrare a tutti i cittadini i comportamenti da tenere in caso di alluvione, situazioni che, purtroppo, a causa dei cambiamenti climatici ci troviamo a fronteggiare con sempre maggiore frequenza – spiega il sindaco di San Miniato Simone Giglioli –. Saranno mostrate schede informative digitali e i volontari, che hanno seguito un corso specifico per operare proprio in queste situazioni, saranno a disposizione per rispondere a tutte le domande che i cittadini vorranno fare. Invito i cittadini e le cittadine ad intervenire a questa occasione importante, aperta alla partecipazione di tutti coloro che vogliano informarsi e condividere le proprie esperienze sui rischi che insistono sui nostri territori e sulle buone pratiche che possiamo adottare per mitigarli”.
Condividi: