Speciale Elezioni Europee e Comunali dell’8-9 giugno 2024

Con decreto del Presidente della Repubblica del 10 aprile 2024 sono convocati i comizi per lo svolgimento delle elezioni Europee e Comunali. Si voterà nella giornata di sabato 8 giugno […]

Esplora contenuti correlati

Delegazione del Comune nella Città gemella di Silly per parlare di memoria e buone pratiche

22 Maggio 2023

Una delegazione del Comune di San Miniato guidata dal sindaco Simone Giglioli, accompagnato dalla consigliera delegata alle Cittaslow Lucia Alessi e dal consigliere delegato alla memoria Michele Fiaschi, lo scorso fine settimana si è recata in visita istituzionale dalla città gemella di Silly, in Belgio, per i 10 anni dalla realizzazione del MaquiStory, il Museo cittadino che racconta la storia della resistenza in città durante la seconda guerra mondiale. Ad accoglierli il borgomastro Christian Leclercq, insieme ad Antoine Rasneur, presidente del CPAS e dei gemellaggi. “Il gemellaggio tra Silly e San Miniato è stato firmato il 21 novembre 2004 e il prossimo anno compie venti anni – dichiara il sindaco Giglioli -. Un rapporto consolidato ed importante per le nostre due comunità, con lo scopo di promuovere la cittadinanza europea e poi divenuto un vero e proprio patto di fratellanza. Nato per la promozione del concetto di Cittaslow, come traino per la valorizzazione dei prodotti tipici dei rispettivi territori, nel corso del tempo si è consolidato fino a trovare radici comuni anche nell’ambito della memoria. Abbiamo quindi voluto essere presenti, con il consigliere Fiaschi, per celebrare i 10 anni del MaquiStory, l’equivalente del nostro MuMe, Museo della Memoria, un ulteriore tassello che dimostra quanto forte sia il nostro legame”. Al termine dell’incontro nel Museo la delegazione di San Miniato ha consegnato due quadri dell’artista Lorenzo Terreni, che rappresentano la distruzione della Rocca di Federico II nel 1944 durante la seconda guerra mondiale e la successiva ricostruzione, avvenuta nel 1958. I festeggiamenti sono poi proseguiti per tutto il fine settimana, con un campeggio e un ballo in costume, per concludersi con una cerimonia in Municipio dove le due città hanno rinsaldato il loro legame, consolidato dall’appartenenza alla rete delle Cittaslow, e fissato gli assi prioritari del rapporto di gemellaggio: pace, giovani, sport, sociale e inclusione, ambiente, sviluppo sostenibile e cultura sono le priorità per il percorso futuro. “Il borgomastro di Silly è il coordinatore delle Cittaslow per il Belgio ed era quindi importante incontrarsi e ridefinire un programma di obiettivi condivisi che mettesse al primo posto le buone pratiche e valorizzasse i prodotti locali – spiega ancora il sindaco -. Con la consigliera e vicepresidente Cittaslow Lucia Alessi, abbiamo avviato da anni un dialogo con le altre città della rete, ed è stato importante fare il punto con Silly per capire dove siamo arrivati e proiettarci verso il futuro. Ci siamo lasciati con l’accordo di rivedersi a novembre, alla Mostra del tartufo, un appuntamento fisso al quale i nostri amici non mancano mai – e conclude –. E’ stato un weekend molto intenso, durante il quale abbiamo ricevuto un’accoglienza calorosa e abbiamo potuto scambiare e confrontarci su tematiche diverse e comuni, un’occasione molto importante che siamo felici di aver colto”.