Esplora contenuti correlati

Cipressi di Bucciano, Enel mette a dimora tre nuovi alberi

10 Maggio 2022

Giglioli: “Per i prossimi interventi ho chiesto di essere informato in anticipo”
Tre nuovi cipressi sono stati messi a dimora da Enel lungo la strada panoramica che conduce al piccolo borgo di Bucciano, dopo che, nel mese di giugno scorso, un’azienda appaltatrice ne aveva fatti tagliare 13 per un’operazione di manutenzione dei cavi sospesi. Subito i cittadini segnalarono al sindaco quanto era accaduto e, dopo le indagini dei carabinieri forestali, l’azienda è stata sanzionata perché si è ritenuto che tre di questi fossero stati abbattuti senza necessità. “Ringrazio Enel, in particolare Pierluca Bulleri, per aver mantenuto la promessa e aver messo a dimora tre nuovi cipressi – commenta il sindaco Simone Giglioli che questa mattina è andato a vedere queste nuove piante –. Si tratta di alberi identitari del paesaggio, che hanno un alto valore affettivo per la piccola comunità di Bucciano, e volevamo che fossero rimessi a dimora proprio dove erano stati tagliati. All’azienda ho chiesto, per il futuro, di essere sempre messo al corrente, in tempo, di eventuali interventi di questa portata sul territorio di San Miniato, perché non si ripeta più quanto accaduto l’anno scorso. Conosciamo la legge forestale regionale e siamo assolutamente convinti della necessità di rispettarla; tuttavia, poiché il Comune conosce il territorio, prima di intervenire è sempre meglio che concordino con noi e con i nostri tecnici le modalità e le azioni di informazione verso la cittadinanza – e conclude -. Grazie a questi tre alberi comunque la spettacolare vista dei lunghi filari di cipressi che conduce a Bucciano non è cambiata”.
Condividi: