Esplora contenuti correlati

Artigianato Artistico, San Miniato firma la Carta che promuove a livello internazionale le eccellenze locali

5 Ottobre 2022

Il progetto è promosso da Artex insieme al Comune, Cna e Confartigianato

Sostenere l’artigianato artistico e riconoscerne i valori economico, culturale e sociale, valorizzare le eccellenze locali con iniziative di promozione, internazionalizzazione, innovazione, formazione, incentivare le interazioni tra artigianato artistico, turismo e patrimonio museale. Sono questi gli obiettivi della Carta internazionale dell’Artigianato artistico a cui, da oggi, aderisce anche San Miniato: la città toscana entra nel gruppo di quelle che hanno scelto di impegnarsi in un percorso di condivisione e confronto a livello internazionale in favore di un settore strategico per il territorio. 

Stamani erano presenti, al momento della firma nel Comune di San Miniato, il sindaco Simone Giglioli, la vicesindaca Elisa Montanelli, Francesco Oppedisano presidente Cna Pisa, Giuseppina Balzano di Confartigianato Imprese Pisa ed Elisa Guidi coordinatrice Artex, centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana.

La Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico venne presentata per la prima volta l’11 dicembre 2009 a Firenze, durante il Convegno Internazionale organizzato da Artex – “I Valori dell’Artigianato Artistico: Verso una rete Internazionale del settore” e da quel momento si è affermata come base comune per creare sinergie su scala nazionale, europea ed internazionale, capaci di contribuire ad una maggiore visibilità dell’Artigianato Artistico dal punto di vista politico, sviluppando al contempo linee strategiche e azioni coordinate e a lungo termine.

Con San Miniato cresce ancora la rete delle amministrazioni comunali toscane che aderiscono alla Carta Internazionale dell’Artigianato Artistico – commenta Elisa Guidi, coordinatrice di Artex, Centro per l’Artigianato Artistico e Tradizionale della Toscana –. L’artigianato rappresenta una risorsa e un patrimonio che vanno incentivati e valorizzati perché è uno dei più importanti motori economici e occupazionale e perché racconta l’identità di un territorio. La Carta favorisce anche l’innovazione nell’ottica di uno sviluppo più sostenibile per l’ambiente, l’economia e la società” .

L’adesione alla Carta internazionale dell’artigianato artistico è un modo per dare un’opportunità di visibilità a quelle attività che sono sul nostro territorio e che non sono molto conosciute – dichiarano il sindaco Simone Giglioli e l’assessora Elisa Montanelli -. All’interno del settore artigianale, a San Miniato l’ambito più rappresentativo è sicuramente quello di pelle, cuoio e prodotti di pelletteria; tuttavia esistono anche altri settori molto importanti che, però, hanno una maggiore necessità di essere promossi e valorizzati. Le piccole attività artigiane del centro storico e il comparto di San Miniato Basso, ad esempio per citarne alcuni, esprimono anch’esse la tradizione e l’identità del nostro territorio, e proprio per questo, grazie alla sottoscrizione della Carta, vogliamo provare a mettere a sistema anche queste risorse con quelle turistiche, culturali ed enogastronomiche di cui disponiamo, dando così un’ulteriore spinta allo sviluppo di tutto il nostro territorio”.

Come sottolineiamo sempre per un territorio le tradizioni sono tanto importanti quanto le sue bellezze artistiche – commenta Francesco Oppedisano, presidente Cna Pisa –. Ecco che la firma di questa mattina è la conferma di ciò in cui crediamo e promuoviamo come associazione di categoria. Le istituzioni dal canto loro devono certamente farsi carico delle bellezze ma, al contempo, devono preservare le tradizioni creando occasioni di sviluppo per l’artigianato artistico e per la salvaguardia dei mestieri tradizionali. La firma di oggi a San Miniato desidera far accrescere ancora di più il potenziale virtuoso degli antichi mestieri che, grazie anche alle nuove tecnologie e ai processi di innovazione, devono poter rappresentare nuove occasioni di sviluppo in tutta la provincia di Pisa”.

“Siamo ben lieti di accogliere l’invito a sottoscrivere la Carta internazionale dell’Artigianato Artistico anche con il Comune di San Miniato, dando modo di incrementare sempre più visibilità e rappresentanza nei territori della Toscana, per un comparto così esclusivo – afferma il presidente Confartigianato Imprese Pisa Romano Pucci -. L’obiettivo infatti, è quello di rappresentare con maggior forza e vitalità gli interessi generali delle piccole aziende artigiane. Il saper fare dei nostri artigiani, vera nostra risorsa che tutto il mondo apprezza e ci riconosce, sarà il principio attivo che, unito al network a sostegno dell’internazionalizzazione, favorirà il rafforzamento delle nostra identità, facendo percepire al consumatore i valori della tradizione, della bellezza e della creatività che nessun altro Paese può vantare”.

Condividi: